Cerca nel blog

Contatti



I CONTATTI DI Vivo perché leggo

Mail: hallyp-sole2006@virgilio.it

STAFF

Katia Fortunato, amministratrice
Che dire…?
Ciao a tutti. Io sono Katia, e ho pensato di condividere con voi una passione che spero ci accomunerà per tanto tanto tempo. Nel 2013 ho creato un pagina FB che si chiama Vivo perché leggo e visto il riscontro positivo ho pensato che un blog non sarebbe stato male. Adoro leggere. Mi piacciono le parole. Mi affascina il fatto che dei minuscoli segni, messi insieme, possano creare dei capolavori e delle cavolate in egual misura. Mi piace il fatto di doverle ponderare perché, soprattutto quelle scritte, non possono essere travisate. Mi piacciono le sfumature degli accenti, i toni con cui vengono pronunciate… Mi piace tutto quello che le parole comportano e così mi son detta: - Perché no? – e ho aperto il blog. Qui di parole ce ne sono tante, opinioni mooooooolto personali sui libri, interviste con autori conosciuti o meno, citazioni, pensieri da condividere. In ogni libro, anche il più brutto, c’è sempre qualcosa, una parola, una frase, un'emozione che ci tocca nel profondo, che crea un viaggio verso il passato, che ci proietta verso il futuro, che ci dà la possibilità di sognare.

Beniamino Malavasi
Beniamino Malavasi nasce a Carpi il 14 novembre 1973. Dopo la maturità tecnica si laurea in giurisprudenza presso l’Università di Modena. Mancato l’accesso all’attività notarile rimane comunque nell’ambiente collaborando presso diversi studi. Successivamente passa al settore immobiliare e a quello della mediazione creditizia. Attualmente è in attesa della giusta ispirazione. Folgorato da “Il Codice da Vinci”, si dedica con passione alla lettura, spaziando dal thriller allo storico all’avventura e alla saggistica. Da sempre tifoso della Juventus, è un grande fan di Elvis Presley e degli altri grandi del rock’n’roll, senza disdegnare Frank Sinatra e i suoi epigoni. Sposato con una ragazza tunisina, ha due figli: Gabriele e Omar.
 
Erik Srem, curatore rubrica Libri e Cinema
Classe 1994. Ha iniziato a scrivere libri per dare il suo personale tributo all'arte intesa come letteratura, poiché da sempre amante dei libri. Nonostante ciò, ama anche altri rami dell'arte, quali la musica, la pittura e, tra le altre, la cinematografia. Non guarda molti film, perché poche sono le pellicole che riescono a soddisfarlo pienamente. Ricerca nel panorama indipendente ciò che le grandi produzioni non riescono a trasmettergli, supportandolo quando può.

Maristella Copula
Mi chiamo Maristella Copula, sono nata e vivo a Cagliari. Sono Biologa e Ricercatrice Universitaria impegnata anche nell'assistenza ospedaliera ai pazienti. Il mio amore per la lettura credo sia nato con me. Sono sposata e ho due figli. Da piccola imparavo a memoria i libretti di filastrocche che mia mamma mi leggeva e voltavo pagina al momento giusto. La gente mi guardava come se fossi un fenomeno perche pensava che a 2 anni sapessi già leggere! Non era una casa di lettori la mia anche se c'erano delle grandi librerie piene di classici. E io ho iniziato proprio da quelli, visto che leggere era considerata quasi una perdita di tempo e i libri nuovi arrivavano solo a Natale e io li bevevo in pochissimo tempo. Questa mia passione, nonostante le tante difficoltà della vita, non è mai venuta meno e mi ha aiutato tantissimo anche nei periodi più bui. Da un paio d'anni a questa parte ho la mania di recensire tutto ciò che leggo. Cercando di aiutare mio figlio, allora liceale, a comporre i suoi temi, mi ero accorta che, nonostante in italiano fossi sempre stata brava, avevo perso completamente l'abitudine a scrivere. Questo nuovo hobby mi ha ridato la penna in mano e, nonostante sia un hobby impegnativo, non vorrei mai perderlo. Recensisco liberamente e con sincerità anche a rischio di andare controcorrente e ribadisco sempre a tutti che ciò che scrivo è semplicemente il mio giudizio e parere personale. Amo particolarmente la diversità di opinioni e rispetto profondamente chi ha convincimenti discordanti dai miei perché la lettura è una grande fonte a cui tutti possono abbeverarsi in ogni momento della vita mentre attraversano, o hanno attraversato, esperienze differenti e si trovano o in sintonia o in dissonanza con le storie, i personaggi o i messaggi trasmessi. Ma è indubbio che la lettura, come è stato detto molte volte, ti permetta davvero di vivere altre vite, assumere nuove consapevolezze e aprirsi non solo all’altro ma al mondo intero.

Monica Truccolo
Leggere, scrivere e cercare di non incattivirsi.
Sono nata a Venezia, splendida città che tutti conoscono, ma da ormai una ventina d’anni abito a Mira, ridente località in provincia di Venezia. Sono impiegata in un’azienda di ingegneria multidisciplinare, in una zona vicino a Padova dove svolgo il mio lavoro nel settore meccanico, progettando e realizzando impianti meccanici per ospedali, laboratori medici/ospedalieri ed università. I miei hobby sono il teatro, il cinema, il giardinaggio, e naturalmente la lettura. Adoro gli animali e la natura in genere, camminare tra il verde della campagna che mi circonda…lo trovo molto rilassante.
Amo stare con la mia famiglia ed i miei animali, circondarmi di pochi ma fidati amici. Una giornata di sole,  buon cibo ed è fatta: sono contenta.

Nessun commento:

Posta un commento